Logo
Dr.ssa Pallini

I disturbi del comportamento alimentare (DCA), si possono ricondurre a un disagio, una sofferenza e si caratterizzano per un alterato rapporto con il cibo e con il proprio corpo tale da compromettere la qualità della vita, i rapporti sociali ed influenzare fortemente l'autostima.

https://www.youtube.com/watch?v=8TwyUsjNyCU

I disturbi del comportamento alimentare

anoressia, bulimia, dieta

Impariamo a conoscerli

dietologa, prescrizione dieta, mangiare sano
  • ANORESIA NERVOSA: è caratterizzata da intensa paura di aumentare di peso, rifiuto a mantenere il peso minimo sufficiente per la propria costituzione, bassi livelli di AUTOSTIMA. Spesso si hanno disturbi del ciclo mestruale, che può avere dei ritardi di mesi e nei casi più gravi anche di anni.
  • BULIMIA NERVOSA: è caratterizzata da episodi di abbuffate compulsive, definite come assunzione in breve tempo di grandi quantità di cibo, consumate in isolamento, con sensazione di non riuscire a fermarsi, seguite da senso di colpa. Le abbuffate fanno seguito alle cosidette "condotte eliminatorie" , quali vomito autoindotto, uso di diuretici e/o lassativi allo scopo di diminuire il peso. Anche nel caso della bulimia nervosa, la persona vive un senso continuo di frustrazione e fallimento, con conseguenti bassi livelli di AUTOSTIMA
  • DISTURBI DA ALIMENTAZIONE INCONTROLLATA: tra i DCA è il più frequente e lo si ritrova sopratutto tra le persone in sovrappeso o francamente obese. Le caratteristiche sono: episodi di abbuffata, non seguite dalle condotte eliminatorie. Anche in questo caso i livelli di AUTOSTIMA, sono molto bassi.

Le problematiche legate al disturbo del comportamento alimentare sono molto diffuse. In Italia si stima che ne soffrano circa 3.000.000 persone, sopratutto donne.

La fascia d'età più a rischio va dai 14 ai 24 anni, anche se negli ultimi anni stanno aumentando i casi dove l'età di esordio è sempre più bassa.

Share by: